Argento (simbolo)

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Alchimia

Simbolo Argento.jpg

L'argento è un metallo monovalente molto duttile e malleabile (leggermente più difficile da lavorare dell'oro), con una lucentezza brillante bianca che può assumere uno stato lucido; ha la più alta conducibilità elettrica rispetto ad altri metalli, superiore anche al rame. In alchimia, l'argento è uno tre metalli di base spesso utilizzati come materia prima per iniziare un lavoro alchemico. L'argento viene associato alla Luna cosa che gli da gli stessi attributi dei simboli appartenenti a questo planetoide come l'intuizione, la saggezza interiore, la contemplazione. Rappresenta una personificazione della verginità e del femminile.

Simboli dell'Argento

L'argento nelle tradizioni del mondo

In Mesoamerica il metallo fu chiamato "bianco sporco del divino" abbinandolo alla luna. L’argento che si usa per la produzione di gioielli, è diventato un simbolo di prosperità, da questo metallo spesso si producono gli oggetti destinati alle donazioni. I sacerdoti romani furono sepolti ai confini dello stato in statue d'argento per proteggere il paese dagli attacchi di barbari selvaggi.

Nella tradizione antica l’era di argento era considerata la seconda era mitologica della storia umana.

In Russia, con l’argento si contrassegnò l'epoca dello sviluppo della letteratura russa. Con proiettili d'argento si uccidevano i lupi mannari, la cui forza era stata attribuita alle streghe ed ai temporali, con gli stessi proiettili si sparava sulle nuvole della tempesta.Nella tradizione popolare l'argento è considerato come un metallo, che protegge contro i demoni.Nei testi alchemici, spesso descrivevano allegoricamente l’argento con il nome della dea della luna. Nell'antichità, l'argento come il simbolo lunare corrispondeva alla dea Diana, e l'arco di Apollo nella mitologia greca era d'argento.

La Mezzaluna come simbolo dell'Islam è direttamente associata ai simboli d'argento. Nei paesi islamici l’argento era considerato un metallo sacro e gli alchimisti arabi tentarono di trasformare l’argento in altre sostanze per ottenere l'oro come i loro colleghi occidentali.

Procedimenti alchemici che coinvolgono l'argento

Probabile disegno del libro originale di Abramo trovato da Flamel
La figura rappresenta Mercurio con il caduceo nella mano attaccato da Saturno (ha una clessidra in testa) con una falce nella mano, come quella della morte, per tagliare le gambe a Mercurio. Simbolicamente è questo il processo di coppellazione (mettere in un crogiolo) del piombo (Saturno) argentifero dove le impurità sono assorbite dal crogiolo poroso e viene liberato l'argento (chiamato mercurio filosofico, puro ed inalterabile) contenuto nel piombo.