Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Raziel (angelo)

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.
Jump to navigation Jump to search

Raziel (ebraico רזיאל, Rasaele, "Segreto di Dio") nella kabbalah giudaica è un arcangelo, conosciuto come l'"angelo del mistero" o "custode dei segreti".[1]

Nella mitologia ebraica, era l'autore di un libro che conteneva tutta la conoscenza celestiale e terrena, il Sefer Raziel HaMalakh (in ebraico ספר רזיאל המלאך, ovvero "Libro di Raziel l'angelo"). Il libro, inizialmente scritto in ebraico e in aramaico, venne tradotto anche in latino col nome di Liber Razielis Archangeli, e nel XIII secolo ne fu prodotto un manoscritto sotto il dominio di Alfonso X di Castiglia.

La leggenda narra che l'Angelo aveva portato il suo libro ad Adamo, ma gli altri Angeli, furiosi per l'invidia (e quindi angeli caduti), avevano rubato il prezioso libro e lo avevano gettato nel mare. Allora Dio ordinò a Rahab, successivamente noto come Raphael ovvero l'Arcangelo Raffaele, di portarlo nuovamente in superficie e di restituirlo ad Adamo. Rahab obbedì, altrimenti sarebbe stato severamente punito.

Letteratura

L'Angelo Raziel viene nominato nella serie Shadowhunters, di Cassandra Clare, come colui che, facendo bere il proprio sangue ai crociati, li trasformò in Nephilim. (Shadowhunters) I cacciatori di demoni, se fanno dei giuramenti importanti, giurano sull'Angelo, e non possono infrangere tale promessa. Nel libro "Il vangelo secondo Biff" Raziel è l'angelo che aiuta il protagonista a scrivere un nuovo vangelo.

Note

  1. Davidson, Gustav (1967), A Dictionary of Angels, Including The Fallen Angels, pp. 242-243