Scala di Napoli

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

La Scala di Napoli è un sistema ermetico, nato nella città partenopea ad opera di Don Raimondo di Sangro Principe di San Severo e del suo Cenacolo Iniziatico ed Alchemico durante il 700 nel Regno di Napoli. Affondava le sue profonde radici nel tramando di alcuni particolari insegnamenti le cui origini risalgono alla simbologia dei miti greci, dalla sibilla di Cuma ai riti di Eleusi, dal Pitagorismo della Magna Grecia, al Mitraismo, ai culti misterici, ai Riti Egizi alessandrini pervenuti a Napoli ed operanti nel Tempio di Iside. Pervenuti al Principe Di Sangro, tramite il suo Maestro ed Iniziatore il noto medico ed Alchimista Fulvio Gherli e trasmessi a seguire ai suoi adepti, si accrebbero e svilupparono nella moderna scuola ermetica, alchemica e cabalistica napoletana dell’800, giungendo sindalla loro origine, ininterrottamente nel Rito Egizio Tradizionale Sovrano Gran Santuario di Heliopolis sedente in Napoli attraverso la ristretta Fratellanze Ermetiche sino ai nostri giorni.[1]

Note

  1. A Cura del Sovrano Gran Hyerophante Generale e Gran Maestro Fratello LOGOS,"Rito Egizio Tradizionale Storia Riti e Miti"- Ed. Riservata Napoli 7 Luglio 2017

Voci correlate

Collegamenti Esterni