Template:Portale:Neopaganesimo/Escatologia

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.
[[Image:|center|200px]]
La reincarnazione e il karma sono elementi prominenti nell'escatologia di molte religioni neopagane. Durante la formazione del Neopaganesimo, l'assimilazione del reincarnazionismo e del sistema karmico è stata molto probabilmente spinta dalla forte influenza delle religioni orientali e delle filosofie New Age. Il concetto della reincarnazione, in alcune tradizioni, è considerato un ulteriore ricostruzione della tradizione antica. Ad esempio i druidisti credono che i misteri praticati dagli antichi druidi contenessero già la dottrina reincarnazionista. Alcune tradizioni, come il Dodecateismo e la Via Romana agli Dèi, preferiscono l'utilizzo di terminologie e concetti più vicini all'idea della metempsicosi. La reincarnazione e il karma sono strettamente legati anche all'idea dell'Illuminazione, che nel Neopaganesimo assume il significato di unione con il divino. Per i neopagani la morte infatti non esiste, ma è semplicemente un momento che segna il passaggio ad uno stadio superiore di esistenza, in cui l'essere umano si disfa della percezione sensibile per fondersi con l'energia universale che costituisce il cosmo. Unendosi con l'Uno l'anima giunge all'Illuminazione, ovvero all'eterna beatitudine di purificazione. Dopo l'unione con il tutto, in base alla consistenza del karma rimarrà parte del divino o tornerà nel mondo sensibile dando inizio ad un nuovo ciclo vitale.