Vassa

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Vassa (dal pāli vasso, sanscrito: varṣaḥ, ovvero "pioggia" - birmano waso; khmer: វស្សា o ព្រះវស្សា; lao: ພັນສາ pʰán sǎ o talora ວັດສາ wāt sǎ; thailandese: พรรษา, pansa o phansaa), nota anche come Ritiro Monsonico[1], è il ritiro spirituale che ogni anno, per la durata di tre mesi, è osservato dai monaci buddhisti, particolarmente nella tradizione Theravada.

I tre mesi lunari in cui dura il Vassa corrispondono generalmente ai mesi solari da luglio a ottobre e sono caratterizzati, in India, dallo scatenarsi dei monsoni.[2] Durante il Vassa, i monaci buddhisti sono tenuti a non intraprendere viaggi e a fermarsi presso un monastero, un tempio o un romitaggio.[3][4]

Presso i monasteri usualmente i monaci dedicano questo periodo a lunghe sessioni di meditazione.[3] Talora i buddhisti laici, gli upāsaka, durante il Vassa osservano alcuni voti, come l'astensione da carni, alcol o fumo.[2]

Nei paesi di tradizione Theravada, e più in generale nel Sudest Asiatico, alla fine del Vassa segue la festa di Kathina, durante il quale i monaci sono ringraziati dai laici con offerte di cibo e vesti.[5][6] Nai paesi di tradizione Mahāyāna questa festa è spesso assorbita dalla festa di Ullambana.[5][6][7]

Il ritiro del Vassa è una tradizione ascritta al Buddha storico, volta ad impedire che i monaci, camminando negli acquitrini della pianura del Gange, inavvertitamente calpestassero insetti o danneggiassero i raccolti.[3]

Note

  1. Vassa
  2. 2,0 2,1 Vassa
  3. 3,0 3,1 3,2 Lay Buddhist Practice - The Shrine Room, Uposatha Day, Rains Residence
  4. Was (Thai) Vassa
  5. 5,0 5,1 Vassa (Rains Retreat) and Kathina (Robe Offering) Ceremony
  6. 6,0 6,1 Vassa, The Rains Retreat
  7. Kathina at BBC