Aiuto:IPA

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Sotto si trova una tabella che espone ai non esperti i simboli dell'Alfabeto fonetico internazionale (abbreviato IPA). Per l'insieme ridotto di simboli utilizzati per la lingua italiana, si veda Aiuto:IPA per l'italiano. Non sono elencati tutti i simboli che sono invece compresi nella voce principale dell'IPA.Per ogni simbolo è dato un esempio italiano dove possibile. Le altre lingue usate per gli esempi sono le principali lingue europee che possono essere conosciute ad un parlante italiano, lingua inglese, lingua francese, lingua spagnola, lingua tedesca. Per i simboli non posseduti da queste lingue si è fatto ricorso alle lingue con il maggior numero di parlanti nel mondo, lingua cinese, lingua araba, lingua hindi, lingua russa. Per i rimanenti simboli non compresi si sono usate altre lingue.

Sommario:  InizioA B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
{| class="wikitable"! Simbolo !! Esempi !! Descrizione|- id="A"! colspan="3" | A|-| align="center" | a || Italiano c'assa |||-| align="center" | aː || Italiano casa || [a] lunga: come [a] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ɐ || Tedesco Leiter, mehr, inglese cut || Come [a] ma detta più indietro nella bocca.|-| align="center" | ɑ || || Come [a] ma ancora più indietro di [ɐ], profonda e scura.|-| align="center" | ɑː || Inglese father || [ɑ] lunga: come [ɑ] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ɑ̃ || Francese sans, temps || Come [ɑ] ma l'aria esce anche dal naso.|-| align="center" | ɒ || Inglese cot || Come [ɑ] ma le labbra sono arrotondate e un po' sporgenti come in [o].|-| align="center" | ʌ || Inglese cup || Come [ɔ] di cosa ma le labbra non sono arrotondate.|-N| align="center" | æ || Inglese cat || Come [ɛ] di lei, ma più aperta.|- id="B"! colspan="3" | B|-| align="center" | b || Italiano bene |||-| align="center" | ɓ || Swahili bwana || Come [b] detto mentre si deglutisce.|-| align="center" | ʙ || || Suono prodotto facendo vibrare le labbra come quando si fa brrr per il freddo (non è la lingua a vibrare, ma le labbra una contro l'altra).|-| align="center" | β || Spagnolo acabar, la vaca || Simile a [v], ma pronunciato come [b] senza chiudere del tutto le labbra provocando una frizione.|- id="C"! colspan="3" | C|-| align="center" | c || Italiano chilo, chela || Come [k] ma più avanzata nella bocca.|-| align="center" | ç || Tedesco ich || Come [x] in tedesco Bach ma più avanzato e schiacciato verso il palato.|-| align="center" | ɕ || Giapponese sushi|| Come [ʃ] di sci ma più schiacciato.|-| align="center" | ɔ || Vedere sotto O |||- id="D"! colspan="3" | D|-| align="center" | d || Italiano dado |||-| align="center" | ɗ || Swahili Dodoma || Come [d] detto mentre si deglutisce.|-| align="center" | ɖ || Siciliano cavaddu || Come [d] ma con la punta della lingua girata indietro verso il palato.|-| align="center" | ð || Inglese the, father, spagnolo dado, greco moderno δίνω || Come [z] ma con la lingua fra i denti.|-| align="center" | dz || Italiano zero, pranzo || |-| align="center" | || Italiano gita, gente |||-| align="center" | dʑ || Giapponese Fuji || Come [dʒ] ma più schiacciato.|-| align="center" | ɖʐ || || Come [dʒ] ma con la punta della lingua girata indietro verso il palato.|- id="E"! colspan="3" | E|-| align="center" | e || Italiano serenità |||-| align="center" | eː || Italiano seréno || [e] lunga: come [e] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ə || Inglese above, francese le, napoletano Napule, catalano Barcelona || Vocale indistinta prodotta nel centro della bocca.|-| align="center" | ɚ || Inglese americano runner, computer || |-| align="center" | ɛ || Italiano pèsca, cioè || |-| align="center" | ɛ̃ || Francese vin || Come [ɛ] ma con l'aria che esce anche dal naso.|-| align="center" | ɜ || Inglese bird || Come [ə] ma un po' più aperta (in bird è lunga [bɜːd]).|-| align="center" | ɝ || Inglese americano bird || |- id="F"! colspan="3" | F|-| align="center" | f || Italiano faro |||-| align="center" | ɟ || Vedere sotto J || |-| align="center" | ʄ || Vedere sotto J || |- id="G"! colspan="3" | G|-| align="center" | g || Italiano gatto || |-| align="center" | ɠ || Swahili Uganda || Come [g] detto mentre si deglutisce.|-| align="center" | ɢ || || Come [g], ma la lingua appoggia più indietro, sull'ugola.|-| align="center" | ʒ || Vedere sotto Z |||- id="H"! colspan="3" | H|-| align="center" | h || Inglese house || Come un alito di aria. con la gola completamente aperta.|-| align="center" | ɦ || Sanscrito hima || Come una [a] mormorata, detta facendo uscire molta aria.|-| align="center" | ʰ || Consonanti aspirate (come in inglese, tedesco, greco antico ecc.). || Usato per le consonanti dette "aspirate", ossia seguite da una piccola espirazione d'aria.|-| align="center" | ħ || Arabo Muhammad || Simile a [h], ma comprimendo la faringe con la radice della lingua.|-| align="center" | ɥ || Vedere sotto U || |-| align="center" | ɮ || Vedere sotto L |||- id="I"! colspan="3" | I|-| align="center" | i || Italiano dipinto || |-| align="center" | iː || Italiano sito || [i] lunga: come [i] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ɪ || Inglese sit, tedesco bis || Tra [i] ed [e]: un po' più aperta di [i] ma più chiusa di [e].|-| align="center" | ɨ || Russo ti || Come [i] detto nel centro del palato.|- id="J"! colspan="3" | J|-| align="center" | j || Italiano ieri, inglese yes || |-| align="center" | ʲ || Consonanti molli del russo. || Usato per le consonanti dette "palatalizzate" ossia dette schiacciando la lingua verso il palato.|-| align="center" | ʝ || Spagnolo haya (non standard), greco moderno γιός || Come una [j] ma più schiacciata verso il palato.|-| align="center" | ɟ || Italiano ghiera, ghiotto || Come [g] ma detto più avanti verso il palato.|-| align="center" | ʄ || Swahili jambo || Come [ɟ] detto mentre si deglutisce.|- id="K"! colspan="3" | K|-| align="center" | k || Italiano casa, caro || |- id="L"! colspan="3" | L|-| align="center" | l || Italiano lama || |-| align="center" | || Inglese zool || Come [l] ma "scura".|-| align="center" | ɫ || Catalano colze || Come una [l] ma la punta della lingua si allontana dai denti e il centro di essa si avvicina al palato.|-| align="center" | ɬ || Gallese Lloyd || Come una [ʃ] ma la punta della lingua è completamente appoggiata al palato e l'aria esce di lato.|-| align="center" | ɭ || || Come [l] ma con la punta della lingua girata indietro verso il palato.|-| align="center" | ɺ || Giapponese midori || Come [ɾ] dell'americano water ma con la lingua che scatta di lato.|-| align="center" | ɮ || Zulu dla || Come [l] e [ʒ] detti insieme, con la punta della lingua completamente appoggiata al palato e l'aria che esce di lato.|- id="M"! colspan="3" | M|-| align="center" | m || Italiano lama || |-| align="center" | ɱ || Italiano anfiteatro, inverno |||-| align="center" | ɯ || Vedere sotto W || |-| align="center" | ɭ || Vedere sopra L || |- id="N"! colspan="3" | N|-| align="center" | n || Italiano nano || |-| align="center" | ŋ || Italiano anca, mango |||-| align="center" | ɲ || Italiano gnomo, gnocco || |-| align="center" | ɳ || Hindi Varuna || Come [n] ma con la punta della lingua girata indietro perso il palato.|-| align="center" | ɴ || Spagnolo enjuto || Simile a [ŋ] (n di panca) ma la lingua appoggia più indietro, sull'ugola.|- id="O"! colspan="3" | O|-| align="center" | o || Italiano sórdo || |-| align="center" | oː || Italiano sólo, vólo || [o] lunga: come [o] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ɔ || Italiano fòrte || |-| align="center" | ɔː || Italiano paròla || [ɔ] lunga: come [ɔ] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ɔ̃ || Francese Lyon, son || Come [ɔ] ma con l'aria che esce anche dal naso.|-| align="center" | ø || Francese feu || Come [e] ma le labbra sono arrotondate e un po' sporgenti come in [o].|-| align="center" | øː || Tedesco Goethe, francese neutre || [ø] lunga: come [ø] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | œ || Francese bœuf, seul, tedesco Göttingen || Come [ɛ] in perno, ma con le labbra arrotondate e un po' sporgenti come in [o].|-| align="center" | œː || Francese œuvre, heure || [œ] lunga: come [œ] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | œ̃ || Francese brun, parfum || Come [œ] ma con l'aria che esce anche dal naso.|-| align="center" | θ || Vedi sotto altri || |-| align="center" | ɸ || Vedi sotto altri || |- id="P"! colspan="3" | P|-| align="center" | p || Italiano papà || |- id="Q"! colspan="3" | Q|-| align="center" | q || Arabo Qur'ān || Come [k], ma la radice della lingua appoggia più indietro, contro l'ugola.|- id="R"! colspan="3" | R|-| align="center" | r || Italiano raro || |-| align="center" | ɾ || Spagnolo pero, inglese americano water || Detta facendo scattare la punta della lingua nella parte anteriore del palato.|-| align="center" | ʀ || || Simile a [r], ma facendo vibrare l'ugola contro la parte posteriore della lingua.|-| align="center" | ɽ || Hindi ī || Come [ɾ] ma con la punta della lingua rivolta indietro verso il palato.|-| align="center" | ɹ || Inglese rose || La lingua si accosta al palato come per dire [r] ma non vibra e lascia passare l'aria liberamente.|-| align="center" | ɻ || Inglese americano rose || Come [ɹ] ma con la punta della lingua rivolta indietro verso il palato.|-| align="center" | ʁ || Francese Paris || Simile a [ʀ] ma senza vibrazione, solo frizione d'aria.|- id="S"! colspan="3" | S|-| align="center" | s || Italiano sale || |-| align="center" | ʃ || Italiano sci || |-| align="center" | ʂ || Cinese mandarino Shàolín, russo Pushkin || Come [ʃ] ma ma con la punta della lingua rivolta indietro verso il palato.|- id="T"! colspan="3" | T|-| align="center" | t || Italiano tata || |-| align="center" | ʈ || || Come [t] ma con la punta della lingua rivolta indietro verso il palato.|-| align="center" | ts || Italiano zio (non sonoro), inglese cats || |-| align="center" | || Italiano cera || |-| align="center" | tɕ || Cinese mandarino Běijīng || Come [tʃ] ma più schiacciato.|-| align="center" | ʈʂ || Inglese americano rose || Come [tʃ] ma con la punta della lingua rivolta indietro verso il palato.|- id="U"! colspan="3" | U|-| align="center" | u || Italiano umido || |-| align="center" | uː || Italiano futuro || [u] lunga: come [u] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ʊ || Inglese foot, tedesco Bund || Tra [u] e [o]: un po' più aperta di [u] ma più chiusa di [o].|-| align="center" | ʉ || || Come [ɨ] ma le labbra sono arrotondate e un po' sporgenti come in [u].|-| align="center" | ɥ || Francese lui || È [y] semiconsonante, quindi come [j] ma con le labbra arrotondate e un po' sporgenti.|-| align="center" | ɯ || Vedere sotto W. || |- id="V"! colspan="3" | V|-| align="center" | v || Italiano vero || |-| align="center" | ʋ || Hindi Varuna || Come [v] ma il labbro inferiore non si appoggia del tutto agli incisivi superiori.|-| align="center" | ɣ || Spagnolo fuego, greco moderno εγώ || Come [g] ma senza chiudere del tutto il passaggio dell'aria provocando una frizione.|-| align="center" | ɤ || Cinese mandarino Hénán || Come [o] ma senza le labbra arrotondate e sporgenti.|-| align="center" | ʌ || Vedere sotto A || |- id="W"! colspan="3" | W|-| align="center" | w || Italiano uomo || |-| align="center" | ʷ || Inglese rain [ɹʷeɪn] || Indica che il suono precedente è detto con le labbra arrotondate e sporgenti.|-| align="center" | ʍ || Inglese what (non standard) || Come [ɸ] e [x] detti assieme.|-| align="center" | ɯ || Giapponese sushi, Turco yıl || Come [u] ma senza le labbra arrotondate e sporgenti.|- id="X"! colspan="3" | X|-| align="center" | x || Tedesco Bach, spagnolo joven || Come [k], ma il passaggio non è completamente chiuso e l'aria provoca una frizione.|-| align="center" | χ || Arabo ẖabaza, spagnolo juício || Come [x] ma con la lingua più indietro, vicino all'ugola.|- id="Y"! colspan="3" | Y|-| align="center" | y || Francese rue || Come [i] ma con le labbra arrotondante e sporgenti come in [u].|-| align="center" | yː || Tedesco Bülow, francese sûr || [y] lunga: come [y] ma detta per un tempo doppio.|-| align="center" | ʏ || Tedesco zurück || Come [ɪ] ma con le labbra arrotondate e sporgenti.|-| align="center" | ʎ || Italiano gli || |-| align="center" | ɥ || Vedere sotto U || |-| align="center" | ɤ || Vedere sotto V || |-| align="center" | ɣ || Vedere sotto V || |- id="Z"! colspan="3" | Z|-| align="center" | z || Italiano sposa |||-| align="center" | ʒ || Inglese vision, francese journal |||-| align="center" | ʑ || || Come [ʒ] ma più schiacciato.|-| align="center" | ʐ || || Come [ʒ] ma con la punta della lingua rivolta indietro verso il palato.|-| align="center" | ɮ || Vedere sotto L || |- id="Altri"! colspan="3" | Altri|-| align="center" | θ || Inglese three, spagnolo standard zorro, greco moderno θέλω || Come [s] ma con la lingua tra i denti.|-| align="center" | ɸ || Giapponese Fuji || Simile a [f], ma pronunciato come [p] con le labbra solo accostate e non chiuse.|-| align="center" | ʔ || || Colpo di glottide, come quando si separa una serie di vocali uguali chiudendo il fondo della gola.|-| align="center" | ʕ || Arabo arabī || Come per dire [a] comprimendo la faringe con la radice della lingua.|}