Anfio

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Il mito

Anfio (re di Pitiea)
SagaCiclo Troiano
Nome orig.
AutoreErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
DisegniErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Character designErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Mecha designErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
StudioErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
EditoreErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
ReteErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
1ª app. inIliade di Omero
Editore it.Errore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Rete ItaliaErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Interpretato daErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Voce orig.Errore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Voce italianaErrore Lua in Modulo:String alla linea 892: attempt to call local 'str' (a table value).
Sessomaschio
Luogo di nascitaPercote
ParentiMerope (padre), Adrasto (fratello), Arisbe (sorella), Clite (sorella), Cizico (cognato), Asio (nipote), Niso (nipote) , Ippocoonte (nipote)

Nella mitologia greca, Anfio era il nome di due personaggi legati entrambi al mito della guerra di Troia.

Il mito

Durante la guerra combattuta fra greci e troiani il nome Anfio identifica:

  • Anfio, figlio di Merope e fratello di Adrasto, Clite e Arisbe, la prima moglie di Priamo. Era re di una cittadina della Troade, Pitiea, mentre il fratello Adrasto regnava ad Adrastea. Adrasto e Anfio, che si presentarono alla guerra guidando un contingente di uomini provenienti dalle loro città e da zone vicine, indossavano una corazza di lino. Il padre stesso cercò di convincerli a non partire avendone previsto la morte con l'arte della veggenza, ma venne ignorato. I due caddero effettivamente per mano di Diomede.
  • Anfio, figlio di Selago, un altro dei tanti alleati in soccorso di Ettore e compagni, proveniente da Peso, dove aveva diverse proprietà. Venne colpito da Aiace Telamonio all'altezza della cintura; una volta morto l'eroe greco a fatica prese soltanto la sua lancia.

Bibliografia

Fonti

  • Omero, Iliade II, versi 830, V versi 612

Traduzione delle fonti

  • Omero, Iliade, quinta edizione, Bergamo, BUR, 2005, ISBN 88-17-17273-1. Traduzione di Giovanni Cerri

Voci correlate

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Esopedia che trattano di mitologia greca