Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ghimatriah

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

1leftarrow blue.svgVoci principali: Alfabeto ebraico, Qabbalah.

La Ghimatriah, ghematriah, ghematria o gematria è lo studio numerologico delle parole scritte in lingua ebraica ed è uno dei metodi di analisi utilizzati nella Qabbalah. La parola deriva dell'ebraico "גימטריה (gīmatrīyā)"; presenta assonanza con il greco "γεωμετρία (geōmetría)" cioè "geometria". Con lo stesso nome è a volte indicato lo studio numerologico delle parole in lingua greca contenute nel Nuovo Testamento[1], anche se tale studio andrebbe definito più correttamente isopsefia (cristiana).

Storia della Ghimatriah nell'Ebraismo

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Nomi di Dio nella Bibbia, Pardes e Sefer Yetzirah.

La premessa della Ghimatriah è una peculiarità dell'alfabeto ebraico, il quale veniva normalmente utilizzato sia per rappresentare le parole sia come sistema di numerazione di tipo additivo. Ad ogni parola espressa nell'alfabeto ebraico può quindi essere associato un numero, ottenuto sommando i valori numerici di ogni singola lettera. La Ghimatriah viene applicata per decrittare significati nascosti all'interno della Bibbia ebraica tramite il loro valore numerico. Esistono diversi metodi di Ghimatriah. Il metodo della Ghimatriah avviene secondo il livello di esegesi ebraica omiletico ma, come ogni aspetto della Torah, viene applicato anche nell'approccio interpretativo della Cabala, il Sod. Simile alla Ghimatriah, presente anche la concordanza delle parole ebraiche considerandone le radici: questi due metodi sono spesso associati.

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Popolo eletto e Siddur.

"Interpunzioni, grammatica e permutazioni"

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Ebraico, Onqelos e Targum.

Senza i "segni vocalici" è possibile commettere errori infatti, pur se precedentemente tramandata oralmente e quindi senza rischio di quelli, la medesima sequenza di lettere può presentare differenti significati; per evitare questo, anche se Lishmah, dunque con fede nella rivelazione divina dei testi sacri ebraici, la grammatica e la sintassi degli stessi permettono di "approfondirne" la verità. La stessa Ghimatriah delle permutazioni rende appunto certa la rivelazione verace di origine divina delle scritture del Canone ebraico della Torah nonché innegabile la perfezione della lingua santa qual è appunto quella ebraica.

Chokhmat haDiqduq

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Chokhmah e Torah § Metafore per la Torah.

Secondo le succittate premesse di questo metodo, "immersi" nello studio della Torah, anche i Maestri ebrei trovarono - come oggi e sempre ricercando con dovizia, fedeltà e devozione - affinità [quasi] "provvidenziale"[2] nei "movimenti" e "disegni" del computo e della scrittura.

I differenti metodi della Ghimatriah

Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Nomi di Dio nella Bibbia § La Torah intera come nome di Dio.
Cabala#La Cabala dei nomi
Alcuni esempi
Exquisite-kfind.pngLo stesso argomento in dettaglio: Cabala, Fede, Mitzvah, Mitzvot, Shekhinah, Shemhamphorasch, Tetragramma biblico e Tzitzit.

Altre teorie sull'origine della Ghimatriah

La Ghimatriah potrebbe essere stata introdotta nella cultura ebraica come sviluppo dell'isopsefia, che è lo studio numerologico delle parole scritte in greco basato sul sistema di numerazione greco[3].

Usi

Inizialmente questo metodo fu usato da scrittori antichi come tecnica di crittografia, soprattutto per nascondere nomi di persona[1]. Dalla Ghimatriah e dall'isopsefia si è sviluppata l'aritmomanzia, che è l'analisi numerologica delle parole basata sull'alfabeto latino.

Note

  1. 1,0 1,1 Il Vocabolario Treccani
  2. vedi anche Mitzvah e Mondo superiore e Mondo inferiore
  3. Kieren Barry

Bibliografia

Voci correlate

Collegamenti esterni

  • (FR) Guematrio: calcolatore ghematrico per Iphone (calcola i valori numerici delle lettere ebraiche, ecc.)