Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Iyar

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Iyar (ebraico: אִייָר o אִיָּר, ʾIyyār, connesso con l'accadico ayyaru[1]) è il nome dell'ottavo mese del calendario ebraico nel computo ordinario, secondo nel computo dall'uscita degli Ebrei dall'Egitto, nono nel computo ordinario negli anni embolismici.

Nel corso del mese di Iyar, il 5 del mese, cade la festa di Yom HaAtzmaut, festa dell'indipendenza, preceduta il 4 da Yom HaZikaron, festa della memoria (dei caduti nelle guerre).

Prima dell'Esilio babilonese il mese era chiamato Ziv (1 Re 6,37).

Note

  1. Secondo mese dell'anno babilonese (W. von Soden, Akkadisches Handwörterbuch, vol. I p. 24, s.v. ajjaru(m)). Secondo von Soden sarebbe passato come prestito all'aramaico e all'ebraico. La parola ayyaru in accadico significa "fiore, bocciolo", da cui probabilmente "mese dello sbocciare dei fiori".