Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Tetzaveh

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.
Da non confondersi con Tzav (parsha) o Mitzvah.

Tetzaveh, Tetsaveh, T'tzaveh, o T'tzavveh (ebraico: תְּצַוֶּה — tradotto in italiano: "tu ordinerai”, seconda parola e incipit di questa parashah) è la ventesima porzione settimanale della Torah (ebr. פָּרָשָׁה – parashah o anche parsha/parscià) nel ciclo annuale ebraico di letture bibliche dal Pentateuco, settima nel Libro dell'Esodo. Rappresenta il passo 27:20-30:10 di Esodo, che gli ebrei leggono durante il ventesimo Shabbat dopo Simchat Torah, generalmente a febbraio o marzo.

La parshah riporta i comandi di Dio per fornire olio d'oliva alla Menorah, per fare vestimenti sacri per i sacerdoti, per condurre una cerimonia di ordinazione e per un altare da incenso.

Il Sommo Sacerdote (illustrazione da una figurina biblica pubblicata dalla Providence Lithograph Company, 1907)

Letture

Il Sommo Sacerdote (illustrazione dalla Bibbia Holman, 1890)

Nella lettura tradizionale dello Shabbat, la parashah è suddivisa in sette parti, o in ebraico עליות, aliyot.[1]

Pettorale del Sommo Sacerdote (illustrazione dalla Bibbia Holman, 1890)

Prima lettura — Esodo 27:20–28:12

Nella prima lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio ordina agli Israeliti di portare a Mosè olio di oliva limpido in modo che Aronne e i suoi discendenti nella loro qualità di Sommi Sacerdoti possano accendere le lampade regolarmente nel Tabernacolo.[2] Dio istruisce Mosè di fare vesti sacre per Aronne: un pettorale (Hoshen), un efod, una tunica, una lamina d'oro puro con l'iscrizione “Sacro al Signore”, una tunica con frange, un turbante, una cintura e calzoni di lino.[3]

Seconda lettura — Esodo 28:13–30

Nella seconda lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio dettaglia le istruzioni per il pettorale.[4] Dio ordina a Mosè di mettere Urim e Tummim dentro al pettorale del giudizio.[5]

Terza lettura — Esodo 28:31–43

Nella terza lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio spiega le istruzioni per il manto, la lamina d'oro, la tunica, il turbante, la cintura e i calzoni.[6] God istruisce Mosè di porre melograne di porpora e sonagli d'oro intorno al lembo del manto, per emettere un suono quando il Sommo Sacerdote entra ed esce dal santuario, cosicché non muoia.[7]

Quarta lettura — Esodo 29:1–18

Nella quarta lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio espone una cerimonia di ordinazione per i sacerdoti che comprende il sacrificio di un giovane toro, due montoni, pane azzimo, focacce azzime all'olio, e schiacciate senza lievito unte con olio.[8] Dio istruisce Mosè di condurre il giovenco davanti al Tabernacolo, far imporre le mani sulla testa dell'animale ad Aronne e ai suoi figli, macellare il giovenco all'entrata della Tenda del Convegno, e spalmare parte del suo sangue sui corni dell'altare.[9]

Quinta lettura — Esodo 29:19–37

Nella quinta lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio ordina a Mosè di prendere uno degli arieti, far imporre sulla sua testa le mani di Aronne e dei suoi figli, macellarlo e spalmare una parte del suo sangue sul lobo dell'orecchio destro di Aronne, sul lobo dell'orecchio destro dei suoi figli, sul pollice della loro mano destra e sull'alluce del loro piede destro; poi spargere il rimanente sangue intorno all'altare.[10]

Sesta lettura — Esodo 29:38–46

Nella sesta lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio promette di incontrare e parlare a Mosè e agli Israeliti in quel luogo, di dimorare tra di loro e di essere il loro Dio.[11]

Settima lettura — Esodo 30:1–10

Nella settima lettura (ebraico: עליה, aliyah), Dio instruisce Mosè di costruire un altare per l'incenso, fatto di legno d'acacia rivestito d'oro — a volte chiamato l'Altare d'Oro. Tale altare dovrà esser posto davanti al velo che nasconde l'Arca della Testimonianza[12]

Interpretazione intrabiblica

Esodo capitoli 25–39

La tabella riporta il modello di istruzione e la costruzione del Tabernacolo e dei suoi arredi:[13]

Il Tabernacolo
Articolo Istruzione Costruzione
Ordine Versetti Ordine Versetti
Contributo 1 Esodo 25:1-9 2 Esodo 35:4-29
Arca 2 Esodo 25:10-22 5 Esodo 37:1-9
Tavola 3 Esodo 25:23-30 6 Esodo 37:10-16
Menorah 4 Esodo 25:31-40 7 Esodo 37:17-24
Tabernacolo 5 Esodo 26:1-37 4 Esodo 36:8-38
Altare dei Sacrifici 6 Esodo 27:1-8 11 Esodo 38:1-7
Corte del Tabernacolo 7 Esodo 27:9-19 13 Esodo 38:9-20
Lampada 8 Esodo 27:20-21 16 Numeri 8:1-4
Vesti Sacerdotali 9 Esodo 28:1-43 14 Esodo 39:1-31
Rituale di Ordinazione 10 Esodo 29:1-46 15 Levitico 8:1-9:24
Altare dell'Incenso 11 Esodo 30:1-10 8 Esodo 37:25-28
Lavabo 12 Esodo 30:17-21 12 Esodo 38:8
Olio dell'Unzione 13 Esodo 30:22-33 9 Esodo 37:29
Incenso 14 Esodo 30:34-38 10 Esodo 37:29
Artigiani 15 Esodo 31:1-11 3 Esodo 35:30-36:7
Shabbat 16 Esodo 31:12-17 1 Esodo 35:1-3

Interpretazione non rabbinica

Interpretazione rabbinica classica

Comandamenti

Secondo Maimonide e lo Sefer ha-Chinuch, ci sono 4 comandamenti (mitzvot) positivi e 3 comandamenti negativi in questa parshah.[14]

  • Accendere la Menorah ogni giorno.[15]
  • I Kohanim devono indossare i loro vestimenti sacerdotali durante il servizio.[16]
  • Il pettorale non deve essere allentato (distaccato) dall'efod.[17]
  • Non lacerare le vesti sacre.[18]
  • I Kohanim devono mangiare la carne sacrificale.[19]
  • Bruciare l'incenso ogni giorno.[20]
  • Non bruciare niente altro sull'altare dell'incenso, se non l'incenso stesso.[21]

Nella liturgia

Il sacrificio tamid che Esodo 29:38-39 richiedeva ai sacerdoti di offrire all'alba presagiva il servizio di preghiera pomeridiano, chiamato “Mincha” o “offerta” in ebraico.[22]

Ezechiele (affresco di Michelangelo nella Cappella Sistina, 1510)

Haftarah

Generalmente

La haftarah della parshah è Ezechiele 43:10-27.

Collegamento alla Parshah

Sia la parshah che la haftarah in Ezechiele descrivono il santo altare sacrificale di Dio e la sua consacrazione, la parshah nel Tabernacolo nel deserto,[23] e la haftarah nella concezione di Ezechiele per un Tempio futuro.[24] Entrambe descrivono i piani concepiti da un grande profeta, Mosè nella parshah ed Ezechiele nella haftarah.

Morte di Agag (illustrazione di Gustave Doré dalla La Sainte Bible, 1895)

Nello Shabbat Zachor

Quando la Parshah Tetzaveh coincide con il Shabbat Zachor (lo Speciale Shabbat che subito precede il Purim — come succede negli anni 2013, 2015, 2017, 2018, e 2020), la haftarah è:

Collegamento allo Shabbat Speciale

Nello Shabbat Zachor, lo Shabbat appena prima di Purim, gli ebrei leggono Deuteronomio 25:17-19, che istruisce gli ebrei: “Ricordati (ebraico: זָכוֹר, zachor) di ciò che ti ha fatto Amalek” attaccando gli Israeliti.[25] La haftarah di Shabbat Zachor, 1 Samuele 15:2-34 o 1–34, descrive l'incontro di Saul con Amalek ed il trattamento del re amalecita Agag da parte di Saul e Samuele. Purim a sua volta commemora la storia di Ester e della vittoria del popolo ebraico su Aman e il suo piano di uccidere gli ebrei, raccontata nel Libro di Ester.[26] Ester 3:1 identifica Aman come agagita, e quindi discendente di Amalek. Numeri 24:7 identifica gli agagiti cone gli amaleciti. Alternativamente, una Midrash narra la storia che tra la cattura di Re Agag da parte di Saul e la sua uccisione da parte di Samuels, Agag ebbe un figlio, dal quale a sua volta discese Aman.[27]

Riferimenti

Old book bindings.jpg

La parshah ha paralleli o viene discussa nelle seguenti fonti:

Biblici

Non rabbinici

Rabbinici classici

  • Mishnah: Yoma 7:5; Zevachim 4:3; Menachot 5:6, 8:5; Keritot 1:1; Tamid 7:1; Kinnim 3:6. Terra d'Israele, circa 200 e.v. Rist. su The Mishnah: A New Translation. Trad. (EN) di Jacob Neusner, 705, 743, 750, 871, 889. New Haven: Yale University Press, 1988. ISBN 0-300-05022-4.
  • Tosefta: Sotah 7:17; Menachot 6:11, 7:6, 9:16. Land of Israel, circa 300 C.E. Reprinted in, e.g., The Tosefta, trad. dall'ebraico con nuova introd. di Jacob Neusner, vol. 1: 865; vol. 2: 1430–31, 1435, 1448. Peabody, Mass.: Hendrickson Pub., 2002. ISBN 1-56563-642-2.
  • Talmud gerosolimitano: Challah 20a; Pesachim 35a, 57a, 62a; Yoma 3a, 5a, 6b, 8b, 14a–15a, 16a, 20a–b, 21b, 36a–b, 49b–50a; Sukkah 29b. Terra d'Israele, circa 400 e.v. Rist. su Talmud Yerushalmi. Curato da Chaim Malinowitz, Yisroel Simcha Schorr, e Mordechai Marcus, vols. 11, 18–19, 21–22. Brooklyn: Mesorah Publications, 2008–2011.

Medievali

Moderni

Collegamenti esterni

(EN) (HE) (IT) (YI)

Testi

Cantillazione di Parashah Tetzavve 1 - Cantore: Asael

Commentari

Template:Col-begin | width="50%" align="left" valign="top" style="border:0"|

| width="50%" align="left" valign="top" style="border:0"|

Template:Col-end

Note

  1. Cfr. int. al. The Schottenstein Edition Interlinear Chumash: Shemos/Exodus. Curato da Menachem Davis, 201–24. Brooklyn: Mesorah Publications, 2008. ISBN 1-4226-0204-4.
  2. Esodo 27:20-21.
  3. Esodo 28.
  4. Esodo 28:13-30.
  5. 28:30.
  6. Esodo 28:31-43.
  7. Esodo 33-35.
  8. Esodo 29.
  9. Esodo 29:10-12.
  10. Esodo 29:19-20.
  11. Esodo 29:42-45.
  12. Esodo 30
  13. Per ulteriori interpretazioni intrabibliche, cfr. Benjamin D. Sommer. “Inner-biblical Interpretation”, su The Jewish Study Bible. Curato da Adele Berlin & Marc Zvi Brettler, pp. 1829–35. New York: Oxford University Press, 2004. ISBN 0-19-529751-2.
  14. Cfr. Maimonide, The Commandments: Sefer Ha-Mitzvoth of Maimonides. Trad. (EN) di Charles B. Chavel, 1:34–35, 37, 42–43, 101–02; 2:81, 85–86. Londra: Soncino Press, 1967. ISBN 0-900689-71-4. Sefer HaHinnuch: The Book of [Mitzvah] Education. Trad. (EN) di Charles Wengrov, 1:377–95. Gerusalemme: Feldheim Pub., 1991. ISBN 0-87306-179-9.
  15. Esodo 27:21
  16. Esodo 28:2
  17. Esodo 28:28
  18. Esodo 28:32
  19. Esodo 29:33
  20. Esodo 30:7
  21. Esodo 30:9
  22. Cfr. Talmud babilonese, Berakhot 26b; Reuven Hammer, Or Hadash: A Commentary on Siddur Sim Shalom for Shabbat and Festivals, 1. New York: The Rabbinical Assembly, 2003. ISBN 0-916219-20-8.
  23. Esodo 27:1-8; Esodo 29:36-37.
  24. Ezechiele 43:13-17.
  25. Deuteronomio 25:17.
  26. Ester 1:1-10:3.
  27. Tanna Devei Eliyahu (Seder Eliyahu Rabbah) cap. 20; Targum Sheni a Ester 4:13.


Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Esopedia che trattano di Ebraismo