Differenze tra le versioni di "Tmolo"

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.
 
m (una versione importata)
 
(Nessuna differenza)

Versione attuale delle 16:00, 2 nov 2018

Nella mitologia greca, Tmolo (dal greco Τμῶλος) era il marito di Onfale, regina di Lidia, alla quale donò il trono dopo la sua morte.

Il monte Tmolo, situato in Lidia, avrebbe preso il nome da lui. Secondo Ovidio, Tmolo era anche un dio che personificava questa montagna, che aveva servito come arbitro nello scontro musicale tra Pan e Apollo.

Tmolo, re della Lidia, violentò la ninfa cacciatrice Arripa, sacerdotessa di Artemide, presso il tempio sacro alla dea. Arripa, umiliata, si impiccò ad una trave, ma prima del suicidio invocò Artemide. La dea, per vendicarla, inviò un toro furioso su Tmolo che, cadendo, morì trafitto da un palo agonizzando tra dolori orribili. Il figlio di Tmolo lo seppellì e rinominò una montagna, in precedenza dedicata ad Artemide, con il nome di suo padre.