Zenone di Tarso

Da Esopedia, l'Enciclopedia dell'[[Ordine Martinista Antico e Tradizionale|O.M.A.T.]] per gli Iniziati.

Zenone di Tarso (... – ...) è stato un filosofo stoico proveniente dall'Asia Minore, vissuto tra il III e il II secolo a.C.[1]


Fu discepolo di Crisippo e, alla morte di quest'ultimo, prese il suo posto come scolarca (il quarto) della scuola stoica ad Atene[1].

Sebbene, secondo Diogene Laerzio[2], scrisse pochi libri, lasciò comunque un grande numero di discepoli. Da quel poco che conosciamo circa la sua visione filosofica, Zenone era uno stoico ortodosso; nonostante ciò, mise in dubbio la dottrina della conflagrazione cosmica. Questa modifica dottrinale fu abbastanza rilevante per ciò che concerne la teoria fisica degli stoici, secondo i quali l'universo trovava la sua periodica distruzione nel fuoco.

Alla sua morte, gli successe al comando della scuola stoica Diogene di Babilonia.

Note

  1. 1,0 1,1 Così indicato in treccani.it
  2. Vite dei filosofi, VII, 35.